Condominio

Meglio vendere casa con agenzia o senza?

Quando arriva il momento di mettere in vendita la propria casa, una delle prime valutazioni da fare è quella se di desidera procedere privatamente oppure appoggiarsi all’esperienza di un’agenzia immobiliare.

Stai pensando di vendere casa?

Con RockAgent vendi il tuo immobile in 45 giorni.

Come sappiamo, oggi rispetto al passato grazie ai numerosi portali internet e alle potenzialità offerte dal web che consentono di inserire annunci gratuiti e raggiungere un alto numero di persone, si rivela più semplice per il proprietario pubblicare l’annuncio di vendita di un immobile, in maniera autonoma. Ma attenzione, vendere una casa non significa solo fare questo.

Vediamo quindi insieme in questa guida perché è importante poter contare sul supporto di esperti nel campo immobiliare e perché questa può essere una decisione conveniente anche sotto il profilo economico.

Come mettere in vendita una casa da privato

Vendere casa privatamente significa risparmiare sui costi dell’agenzia immobiliare, non dovendo quindi considerare la provvigione da corrispondere in caso di vendita della casa.

Il proprietario che però intende procedere da solo dovrà considerare una serie di impegni: sotto il profilo burocratico, indispensabili a partire dalle prime fasi sino alla conclusione della compravendita; si dovrà occupare inoltre della promozione del proprio immobile in un mercato molto competitivo e di far visionare la casa ai potenziali acquirenti, fornendo loro tutte le informazioni necessarie ed essendo perciò sempre molto disponibile.

Si tratta di tutti compiti da non sottovalutare, che possono rivelarsi molto stressanti e richiedere tempistiche anche più lunghe del previsto. Entriamo quindi nel dettaglio di ciò che si deve mettere in conto se si desidera vendere casa privatamente.

Molto importante per il proprietario, in fase preliminare, è predisporre la casa al meglio dal momento che appena pubblicato l’annuncio potrebbero già arrivare le prime richieste di visita. I potenziali acquirenti dovranno trovare di fronte a sé un ambiente pulito, ordinato e funzionante in tutte le sue parti.

Arriva poi il momento di stabilire un prezzo adeguato, proporzionale allo stato della casa e all’andamento dell’offerta sul mercato. A questo punto il proprietario dovrà occuparsi di creare un annuncio appetibile, pubblicarlo sui vari portali e promuoverlo, tenendo sempre conto che si tratta di un mercato molto competitivo.

Non è da sottovalutare poi la gestione dei contatti e la selezione delle richieste ricevute, in quanto si può correre il rischio di perdere tempo con persone non realmente interessate all’acquisto. Se e quando arriverà una proposta di acquisto, il proprietario dovrà preparare da solo tutta la vastissima documentazione prima di recarsi dal notaio per formalizzare l’accordo.

Perché è importante il supporto degli esperti

Certamente, non dover considerare le provvigioni dell’agenzia immobiliare può sembrare una decisione conveniente per ridurre le spese, ma è indispensabile considerare diversi punti.

Per prima cosa, vendere una casa significa conoscere nel profondo le dinamiche che regolano il mercato immobiliare, specialmente se non si desidera incorrere in imprevisti e vendere la propria casa ad un prezzo adeguato e in tempi ragionevoli. Avere il supporto di professionisti in grado di accompagnare il proprietario in tutte le fasi della compravendita è senz’altro un plus che può fare la differenza.

Predisporre la casa alle visite rendendola più appetibile per il target selezionato attraverso specifiche tecniche di home staging, offrire una corretta valutazione immobiliare in linea con l’andamento del mercato attuale, negoziare il giusto prezzo con i potenziali acquirenti, fornire un concreto supporto in tutta le pratiche burocratiche necessarie alla conclusione della compravendita immobiliare, sono tutte mansioni di cruciale importanza che, se gestite al meglio, possono portare alla conclusione di contratti soddisfacenti senza accumulare stress e preoccupazioni inutili.

Conviene vendere casa senza agenzia?

Oltre quanto già detto in precedenza rispetto ai vantaggi che ci sono nella scelta di affidarsi ad un’agenzia immobiliare anziché vendere casa privatamente, facciamo adesso un ragionamento da un punto di vista economico.

Come abbiamo avuto modo di vedere anche in questa guida, il compenso per la mediazione immobiliare da dover corrispondere all’agenzia si aggira in linea generale su una percentuale variabile mediamente tra il 2% e il 3% del valore dell’immobile stesso.

Certamente, vendere casa da privato può essere ritenuta una decisione conveniente per ammortizzare le spese legate ai costi di mediazione immobiliare, ma non si tratta certo di un compito semplice. Il proprietario dovrà farsi carico in prima persona di tutti gli adempimenti che abbiamo visto poco fa, senza poter contare su una guida esperta in ambito immobiliare.

Ricordiamo inoltre che anche vendere casa da privato ha diverse spese da dover considerare, che partono da quelle relative alla preparazione dell’immobile fino a quelle tecniche collegate alla raccolta dei documenti, per poi arrivare ai costi fiscali, l’imposta di registro, quella ipotecaria, quella catastale e le spese del notaio.

Vendere casa con RockAgent, ecco perché conviene

Risparmiare sulle tradizionali provvigioni delle agenzie immobiliari è però oggi possibile, e molto semplice. Nel corso degli ultimi anni, infatti, il mondo della mediazione immobiliare si è arricchito di interessanti alternative che offrono ai propri clienti non più una provvigione variabile basata su una percentuale del valore immobiliare,
ma tariffe fisse
e trasparenti.

È il caso di RockAgent che offre un alto grado di professionalità ed esperienza, grazie ad un nutrito network di agenti immobiliari in tutto il territorio italiano, ad un prezzo fisso.

Per essere più vicina alle nuove esigenze di risparmio dei clienti oggi, RockAgent propone due soluzioni: il pagamento di una tariffa fissa di 495 euro al momento di stipula del contratto di incarico, oppure 995 euro se invece si desidera aspettare il momento di vendita dell’immobile.

Un’offerta conveniente che non scende a patti in termini di qualità, e fornisce ai proprietari un valido supporto in tutte le fasi necessarie alla conclusione del contratto di compravendita.

Gli articoli più letti

Condividi