Agente immobiliare firma contratto di affitto

Come vendere senza agenzia

Vendere un immobile implica lo svolgimento di precisi step, primo tra tutti decidere se rivolgersi a degli esperti o meno. Nel caso in cui si decidesse di procedere autonomamente, ecco alcuni consigli su come vendere casa senza agenzia.

Mettere in vendita un immobile non è certo cosa semplice, dovendo tener conto di molti fattori e svolgere diverse attività: un’agenzia immobiliare, infatti, si impegna a gestire tutte le fasi della compravendita, dalla valutazione alla realizzazione delle foto per mostrare la proprietà, fino alle trattative per trovare un accordo e alla preparazione dei documenti per il rogito notarile.

Con RockAgent
vendi al miglior prezzo
e senza stress

Scopri come

Dover portare a termine compiti tanto differenti senza rivolgersi ai professionisti del settore comporta un grande impiego di tempo e denaro, quindi è importante compiere tutti i passi giusti per ottimizzare al meglio i propri sforzi. Ecco una panoramica delle principali attività nelle quali è necessario cimentarsi per vendere casa senza agenzia.

Home staging: come valorizzare gli ambienti

Nel momento in cui si decide di vendere casa è importante calarsi nei panni dei possibili acquirenti per capire cosa desidera e di cosa ha bisogno chi cerca un immobile come il proprio e allestirlo nel modo ottimale.

Ad ogni modo, indipendentemente dal tipo di acquirente, è importante svolgere alcuni piccoli lavori necessari per presentare casa al meglio:

  • eseguire un’attenta pulizia degli ambienti domestici (anche negli angoli più remoti);
  • svolgere piccole ristrutturazioni come stuccare piccole crepe e verniciare parti di muro rovinato;
  • riparare eventuali tubature danneggiate;
  • sistemare fili elettrici fuori posto;
  • presentare l’eventuale verde nel modo più curato possibile.

Oltre a questi interventi di carattere generale è poi importante cercare di valorizzare i punti forti della proprietà. Se questa gode di una buona illuminazione naturale sarà bene mostrarla. Se vi è un buon ricircolo d’aria, nelle stagioni calde si può pensare di accogliere i possibili acquirenti con le finestre aperte. Se si possiede una bella cucina alla quale si desidera dare importanza una buona idea è quella di preparare il caffè poco prima di un appuntamento e lasciare che l’odore si diffonda in tutta la casa.

Stimare il prezzo per vendere senza agenzia

La casa, una volta in vendita, dovrà competere con le proprietà in vendita nelle vicinanze e un immobile fuori prezzo sarà molto più difficile da vendere. Quindi nel valutare il valore dell’immobile autonomamente bisogna evitare di incorrere nei due errori più “classici”:

  • stabilire un valore soggettivo;
  • mettere in vendita allo stesso prezzo per il quale si è comprato.

Scegliere il prezzo di vendita senza l’aiuto di un’agenzia immobiliare non è semplice, ma è comunque possibile. Una buona soluzione è svolgere un controllo incrociato tra il valore emesso da un valutatore online e l’analisi di alcuni importanti elementi come:

  • il mercato della zona (immobili in vendita e prezzi del compravenduto);
  • lo stato dell’immobile (nuovo, ristrutturato e così via);
  • il piano dell’immobile e la presenza o meno di un ascensore;
  • la posizione dell’immobile (vicinanza ai servizi pubblici, zone commerciali, scuole e così via);
  • la presenza di piscina, parcheggio privato o altre caratteristiche che aumentano il valore della proprietà.

Promuovere l’immobile

Dopo aver sistemato casa e stimato il suo valore è importante trovare il modo di dare maggior risonanza possibile alla propria offerta e quindi attivarsi per promuovere al meglio l’immobile.

Il buon vecchio passaparola è sempre una strategia da perseguire, ma oggigiorno per ampliare il raggio d’azione è consigliabile procedere con la pubblicazione di un annuncio sui principali portali immobiliari, comoda vetrina per la maggior parte delle persone interessate a comprare un’abitazione.

Per realizzare un buon annuncio sono necessari:

  • un servizio fotografico professionale;
  • i dati tecnici dell’immobile;
  • un testo con tutte le informazioni necessarie sulla proprietà.

Come gestire gli appuntamenti

Una volta sistemata casa e pubblicato l’annuncio, per evitare di vanificare gli sforzi e le spese sostenuti finora, è fondamentale gestire correttamente fin da subito gli incontri con i potenziali acquirenti e quindi:

  • prendere appuntamento solo con chi si dimostra effettivamente interessato;
  • far visitare l’immobile prima di parlare del prezzo;
  • non discutere il prezzo al telefono o via mail, ma di persona;
  • mostrare l’abitazione quando si ha il giusto tempo da dedicare alla visita.

Documenti necessari a vendere senza agenzia

Per vendere casa bisogna possedere una serie di documenti necessari a garantire che l’immobile sia idoneo alla compravendita. È quindi consigliabile controllare la documentazione prima di intraprendere un percorso di vendita e mettersi così in condizioni di poter risolvere eventuali problemi o abusi edilizi, evitando così disguidi con i potenziali acquirenti.

Ecco i documenti che è necessario avere per vendere una proprietà immobiliare:

  • atto di provenienza;
  • attestato di prestazione energetica (APE);
  • titolo di proprietà;
  • visura catastale;
  • planimetria catastale;
  • titolo edificatorio abilitativo;
  • certificato di agibilità o abitabilità;
  • regolamento condominiale (in caso di un appartamento in un condominio);
  • eventuale contratto di locazione;
  • autorizzazione dei Beni Culturali (se si tratta di un immobile di un assoggettato a determinati vincoli dalla Soprintendenza);
  • certificato di destinazione urbanistica (in caso si avesse un giardino o un terreno superiore ai 5000 mq);
  • carta d’identità e codice fiscale;
  • certificato di residenza e atto di nascita;
  • certificato di stato civile;

Concludere una trattativa

Trovato un acquirente sinceramente interessato alla proprietà in vendita è necessario redigere un contratto. Solitamente è l’agenzia immobiliare a svolgere un ruolo di mediazione tra le parti, ma volendo vendere senza agenzia sarà necessario predisporre una proposta di acquisto e, in seguito, un contratto preliminare, due documenti con i quali le parti si impegnano reciprocamente a vendere e acquistare a un prezzo e una scadenza stabiliti e condivisi. Fatto questo basterà recarsi da un notaio e stipulare il rogito.

Vendere con o senza agenzia immobiliare?

Se si decide di vendere casa con l’aiuto di un’agenzia va sicuramente messo in conto il costo della provvigione che, diversa in ogni caso e variabile da agenzia ad agenzia, è solitamente compresa tra il 2% e il 4% (più IVA) del valore di vendita dell’immobile.

Certamente vendere con un’agenzia comporta una spesa maggiore, ma anche meno pensieri, impegni e responsabilità, senza contare che la possibilità di compiere errori diminuisce drasticamente. Infatti il costo della provvigione copre la gestione di tutto l’iter sopra descritto, compresa la valutazione dell’immobile da parte di un esperto ed eventuali consulenze in ogni fase della compravendita.

RockAgent S.p.A. offre in Italia un servizio di intermediazione altamente professionale grazie ad un ampio network di agenti immobiliari diffuso su tutto il territorio nazionale.