Agente immobiliare fa vedere un appartamento ai tempi del Covid

Comprare casa al tempo del Covid: cosa cercano oggi gli italiani?

Quali sono le nuove prospettive del mercato immobiliare per chi è alla ricerca di una casa da comprare? A rivelarlo è un sondaggio condotto da Bankitalia in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate e Tecnoborsa, che di recente si è occupato di raccogliere le previsioni degli operatori del settore in merito all’andamento del comparto (sono stati circa 1400 gli agenti immobiliari intervistati tra il 31 agosto e il 20 settembre 2020). Vediamo insieme quali sono oggi gli immobili più ricercati dai nostri connazionali.

Stai pensando di vendere casa?

Con RockAgent vendi il tuo immobile in 45 giorni, risparmiando sulle commissioni.

La ricerca e le prospettive

In netto miglioramento i giudizi sulle prospettive del settore a breve termine, nonostante tutti siano ben consapevoli dell’attuale situazione economica e sociale: una vera e propria ripresa appare, purtroppo, ancora lontana. Nella maggior parte dei casi, infatti, gli intervistati hanno dichiarato che gli effetti dell’emergenza sanitaria si faranno sentire sui prezzi delle case, addirittura oltre il 2020.

Questa indagine ha preso in considerazioni le performance del secondo trimestre del 2020, il numero e qualità delle operazioni concluse e i prezzi medi delle case in vendita o in affitto; inoltre, il sondaggio conteneva alcune domande mirate a mettere a fuoco i trend del mercato immobiliare nel medio e breve periodo.

Nell’arco temporale preso in esame, il numero delle agenzie immobiliari che ha finalizzato almeno una compravendita si è contratto leggermente, passando dal 72,4% al 69,9%, il valore più basso mai evidenziato dal 2015 ad oggi. Di contro, cresce il numero degli agenti immobiliari che ha notato un aumento della percentuale di possibili compratori, che ha raggiunto il 25,5% (contro il precedente 9,1%), specialmente nelle aree non urbane. Tra le cause che portano a una non conclusione della compravendita ci sono innanzitutto le offerte troppo basse presentate al venditore (57,8%), nonché la mancanza di vere e proprie proposte d’acquisto, soprattutto a causa dei prezzi, ritenuti ancora troppo alti e poco allineati con la situazione economica attuale (53,3%).

L’effetto Covid sulle scelte degli italiani

Cambiano le priorità dei potenziali acquirenti: oggi si ricercano immobili residenziali di metratura più ampia, con una maggiore attenzione verso uno spazio esterno vivibile, più esteso rispetto a quanto si ricercava in passato. Il lockdown ha modificato nel profondo le esigenze delle famiglie, evidenziando l’importanza degli spazi personali. Si registra, infatti, in decisa crescita il numero di coloro che, pur essendo già proprietari di una casa, desiderano acquistarne un’altra per trasferirsi in un’abitazione più grande e, possibilmente, dotata di un grande terrazzo o giardino.

Notevole è anche l’aumento di richieste per le abitazioni, con un particolare focus sulle ville, situate nella provincia, obiettivo di coloro i quali vogliono allontanarsi dal caos, dall’inquinamento e dai ritmi frenetici della città. La presenza di parchi e aree verdi è divenuta una priorità per gli italiani, che solo in secondo luogo valutano la presenza di esercizi commerciali e mezzi pubblici.

Gli articoli più letti

Condividi