Quali sono le nuove tendenze del mercato immobiliare post Covid

Anche il mercato immobiliare residenziale deve fare i conti con le conseguenze dell’emergenza sanitaria Covid-19 e dei mesi di lockdown. Una serie di trasformazioni, queste, che hanno preso avvio dovendo fare i conti con le nuove esigenze delle famiglie, adesso più caute nell’affrontare progetti economici importanti, e con un nuovo potere di spesa, più ridotto
rispetto a qualche mese fa. Vediamo quindi insieme quali sono le nuove tendenze post Covid-19 in materia di vendita e acquisto di immobili.

Comprare casa, cosa si cerca oggi

Secondo una recente analisi condotta da Coldwell Banker Italy, nonostante la situazione di incertezza generalizzata il mercato immobiliare residenziale da segnali incoraggianti. Cosa ricercano oggi i potenziali acquirenti? Case più grandi e con un maggior numero di stanze, in linea di massima. Cambio di rotta dunque rispetto al passato: i monolocali, fino a qualche tempo fa più ricercati, adesso sembrano aver perso appeal, rispetto a trilocali dotati di terrazze o giardini, ma molto quotati sono oggi anche gli spazi verdi condominiali.

Molte le domande anche per le nuove costruzioni, soprattutto se con alti standard energetici certificati, o che offrono servizi innovativi e nuove tecnologie. Spazio alla domotica e alla tecnologia in casa, oggi si desiderano abitazioni smart, in grado di aumentare il comfort abitativo per l’intera famiglia e una maggiore praticità nelle faccende di tutti i giorni. Ma non solo in casa, anche gli ambienti comuni devono essere ben attrezzati; molto ricercati in questo senso sono, ad esempio, gli armadietti condominiali e l’opzione di una portineria 2.0, per facilitare la ricezione di pacchi e della spesa online, tutte cose che nei passati mesi di confinamento abbiamo imparato ad apprezzare sempre di più.

Cosa succede a livello geografico

Si sposta la domanda fuori dalla città, oggi gli italiani hanno imparato ad apprezzare la campagna e la vita nel verde. Se infatti fino a qualche tempo fa le grandi città della nostra penisola catalizzavano l’interesse dei compratori, lasciando appartamenti, ville e casali in campagna come appannaggio esclusivo di capitali esteri desiderosi di investire nel mattone
locale, oggi l’esperienza del lockdown sembra davvero averci cambiati. Le settimane trascorse in casa hanno messo in luce l’importanza di vivere in un contesto che permetta di poter sfruttare anche gli ambienti esterni. Ecco quindi che crescono, stando ai dati di Coldwell Banker, le richieste di acquisto per le case in campagna. Su base geografica le province più ricercate sembrano essere quelle del bresciano e dell’alessandrino, ma anche l’area intorno a Roma; qui gli acquisti di immobili fuori dalla città sono aumentate del 37% rispetto al periodo precedente al Covid.-19.

Gli articoli più letti

Stai pensando di vendere casa?

Con RockAgent vendi il tuo immobile in 45 giorni, senza provvigioni.
Condividi