Roma o Milano? Dove cresce di più il mercato immobiliare

Roma Colosseo

Il mercato immobiliare cresce in tutta Milano. A Roma un’area su tre registra una diminuzione rispetto allo scorso anno.

I più recenti andamenti del mercato immobiliare registrano una profonda distanza tra le performance di Roma e di Milano. Mentre nella capitale il mattone fa fatica a ripartire, nella città meneghina cresce sempre di più.

Aree TOP

Il Duomo batte il Colosseo per case con vista, con una spesa media che si attesta sui 9.200 euro/mq. Le zone di Garibaldi-Moscova-Porta Nuova e Quadronno-Palestro-Guastalla si attestano sugli 8-9 mila euro/mq. Al centro di Roma la cifra si ferma a 7.900 euro/mq. In coda le zone di Aventino-San Saba-Caracalla e Testaccio-Trastevere, entrambe con valori al mq che superano i 6 mila euro.

Aree Low cost

Le tre zone meno care a Milano, con prezzi medi che si attestano tra i 2.000 e i 2.500 euro/mq, sono l’area di Baggio-Bisceglie-Olmi, Affori-Bovisa e Cimiano-Adriano-Crescenzago. A Roma, nelle periferie di Lunghezza-Castelverde, Borghesiana-Finocchio e Ponte di Nona-Torre Angela i prezzi al mq non raggiungono mai i 2 mila euro.

I Quartieri in crescita

A Milano è Città Studi a detenere il primato immobiliare, con una domanda e un valore residenziale saliti del 20% (4.600 euro/mq). A Roma invece il podio va alla zona dei Colli Albani-Appio Latino, con un aumento dei prezzi del 13% (4.000 euro/mq). Seguono Aventino-San Saba-Caracalla (6.400 euro/mq), Testaccio-Trastevere (6.000 euro/mq), cresciuti dell’11% e la zona di Trigoria-Castel Romano (2.100 euro/mq) per i nuovi interventi edilizi. Infine, con un + 10%, l’area di Monteverde-Gianicolense-Colli Portuensi (4.200 euro/mq).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *