Coppia senior e agente immobiliare in ufficio

Quali sono i diritti e i doveri di chi vende casa

Quando si decide di vendere casa è molto importante essere a conoscenza dei diritti e dei doveri di chi sceglie di intraprendere questa strada. Affrontare la vendita di un immobile in maniera informata si rivela quanto mai essenziale per scongiurare brutte sorprese e imprevisti. Per la serie guide pratiche, vediamo insieme quali sono le principali tutele e i compiti che la parte venditrice deve assolvere durante una compravendita immobiliare.

Stai pensando di vendere casa?

Con RockAgent vendi il tuo immobile in 45 giorni, risparmiando sulle commissioni.

Perché rivolgersi a un professionista

Scegliendo il supporto di un’agenzia immobiliare certamente può rivelarsi molto vantaggioso per la parte venditrice: in questo caso, infatti, si potrà contare di tutto il supporto e i suggerimenti necessari per godere al meglio di tutti i diritti e non trascurare i propri doveri. Ricordiamo che il contratto di compravendita è un impegno condiviso dalle due parti: il venditore e l’acquirente, ciascuna delle quali ha precisi compiti, l’una rispetto all’altra.

I diritti

Il venditore ha il diritto di ricevere dalla parte che acquista il pagamento integrale della cifra pattuita in fase di stipula del contratto. La transazione economica deve essere completata al momento del rogito, viene portata a termine con il saldo del prezzo qualora l’acquirente disponga già della cifra pattuita. Tra i diritti del venditore rientra anche la scelta di concedere all’acquirente la possibilità di immettersi nell’immobile prima del rogito, pur rimanendone responsabile a livello fiscale, amministrativo, civile e penale. Al contrario, il venditore può avere l’autorizzazione di rimanere nell’immobile anche a seguito della consegna, in accordo con il nuovo proprietario.

I doveri

Stipulando un contratto di compravendita immobiliare gli obblighi del venditore vengono definiti in maniera chiara: custodire il bene con diligenza sino alla data della consegna, entro cui deve essere liberato da oggetti e persone; il venditore si impegna a trasferire la proprietà, la titolarità e la disponibilità della casa all’acquirente, e pagare tutte le spese condominiali da corrispondere sino alla data di vendita. Deve inoltre garantire all’acquirente l’assenza di rischio di evizione o di vizi e la completa libertà da ipoteche, pignoramenti e altre limitazioni o vincoli, tutte forme a garanzia dell’acquirente. Infine il venditore si impegna entro 48 ore dalla consegna dell’immobile a comunicare il passaggio di proprietà all’autorità locale. Oltre a questa serie di obblighi il venditore deve rispondere Ad alcuni adempimenti, che permettono lo svolgimento a norma di legge di tutte le attività burocratiche necessarie a concludere una compravendita.

Gli articoli più letti

Condividi